Sei in Home / La Fondazione / Notizie ed Eventi / Muoversi in sicurezza

Muoversi in sicurezza

Categoria: Primo piano

20.09.2013

Napoli, al via la campagna regionale sulla sicurezza stradale.

L’iniziativa, rivolta prevalentemente ai giovani per incentivarli ad una guida sicura e per promuovere condotte responsabili tra automobilisti e motociclisti, è sostenuta dall’Assessorato ai Trasporti della Regione in collaborazione con Tgr Campania Rai, ed è realizzata dall'ACaM, Agenzia Campana per la Mobilità Sostenibile, ente strumentale della Regione Campania, nell’ambito del progetto cofinanziato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti “CRISS – Centro Regionale Integrato per la Sicurezza Stradale”, in partnership con l’Automobile Club d’Italia.

L’assessore ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania, Sergio Vetrella, e il capo redattore responsabile della Tgr Campania della Rai, Antonello Perillo hanno presentato oggi l’iniziativa regionale di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale “Muoversi in sicurezza”. Sono intervenuti il Direttore Generale dell’ACaM, Sergio Negro e il Direttore Centrale Attività Istituzionali dell’ACI, Vincenzo Leanza.

Per la realizzazione e diffusione della campagna, l’ACaM si avvale delle competenze e delle professionalità di “Muoversi in Campania”, il servizio di infomobilità regionale - anch’esso in capo all’ACaM - che fornisce in tempo reale news via Internet e notiziari radio e video su tutta la viabilità e i trasporti pubblici della Campania, oltre che l’indicazione degli orari di navi, aliscafi, traghetti e aerei, e la presenza sul territorio di cantieri in corso e parcheggi.

Nell’ambito dello spazio dedicato alla campagna, una volta alla settimana il conduttore di “Buongiorno Regione” presenterà l’iniziativa, le sue finalità, i promotori e lancerà lo spot, in cui ognuno dei testimonial si soffermerà per alcuni secondi su una particolare tematica legata alla sicurezza stradale.

Attraverso i siti internet di Rai e Muoversi in Campania si proporrà al pubblico di votare il messaggio ritenuto più efficace, che verrà premiato, insieme al testimonial, in una conferenza stampa realizzata al termine della campagna.

I temi affrontati: alcool e stupefacenti ed i loro effetti sulla guida, rispetto dei limiti di velocità, uso delle cinture di sicurezza e del casco, pericolosità dell'uso del cellulare alla guida,inesperienza alla guida, omissione di soccorso.

Sono i giovani quelli maggiormente esposti al rischio di incidente, in particolare la fascia di età compresa tra i 15 e i 24 anni: secondo gli ultimi dati ufficiali disponibili dell’Istat (2011), rientrano infatti in questa fascia di età il 20% delle persone che hanno perso la vita in incidenti stradali in Campania, ossia 52 persone su 243 morti totali. Dati confermati da quelli dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo cui gli incidenti stradali sono la prima causa di morte in questa fascia di età."

“L’educazione e la formazione rivolta ai giovani, sia in campo scolastico che extra-scolastico - dichiara l’assessore ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania Sergio Vetrella – sono elementi essenziali per orientare in modo positivo le menti e la personalità dei nostri ragazzi. I dati sulle giovani vittime di incidenti stradali mostrano che ancora molto bisogna fare per colmare le lacune del nostro sistema educativo. Ho promosso quindi con grande entusiasmo l’iniziativa".

Per il capo redattore responsabile della Tgr Campania Antonello Perillo: "La Rai è particolarmente attenta nel promuovere campagne informative dalla parte dei giovani e delle famiglie. Giusto che anche la Rai scenda in campo in modo deciso nell'invitare i nostri ragazzi a indossare il casco, ad allacciare le cinture e a non bere alcolici prima di
mettersi alla guida di un veicolo".

L’iniziativa campana è in linea con quanto previsto dall’Unione europea, che ha posto ai Paesi membri l’obiettivo di ridurre del 50 per cento il numero di morti e feriti in incidenti stradali nell’arco di dieci anni (2010-2020).

Foto della Conferenza stampa

Leggi la rassegna stampa